“THE MONTERS CIRCUS” atmosfera magica nel romanzo in rima di Valentina Palomba

di Cloe
THE MONTERS CIRCUS

 

Titolo: THE MONTERS CIRCUS

Autore:  Valentina Palomba

Pagine: 316

Editore : Brè Edizioni (10 agosto 2020)

 

C’era una volta
una storia capovolta,
dei mostri parlava
e non li vessava.

Voi direte: che falsità,
invero è la verità.

Il circo c’è ancora
né andrà in malora,
immantinente lo saprete
e non ditelo al prete.

Divertiva grandi e piccini,
con giochi e palloncini,
e se erano viziati,
capricciosi o maleducati,
il circo perdeva i propri affanni
niente più fili niente più inganni.

E così la notte incombeva
sul circo che nessuno vedeva

 

DICONO DEL LIBRO

Ti prende dalla prima pagina, la trama si svolge in modo chiaro e sembra impossibile che sia stato scritto come primo libro da una neo scrittrice

Ho amato questo libro dalla prima pagina, e più andava avanti la storia e più venivo travolta dall’atmosfera magica che ti riporta al bambino interiore

 

TRAMA

William è il Dottore di un fantomatico paese che potrebbe essere il vostro. Abituato a essere qualcosa, vive la propria vita dimenticando di essere qualcuno. L’arrivo in paese del circo porta in lui uno sconvolgimento, è affascinato da una mitologica figura, la Diva, metà donna e metà mostro, una moderna arpia, affascinante quanto pericolosa, anche perché doppia: sono due donne racchiuse in una. Costei cela un segreto e da quel momento William non si dà pace fino a che non lo svelerà. Nel frattempo si accorge di una tremenda affinità con queste figure del circo, comprende come siamo più mostri che animali. Il Dottore, abituato ad approcciarsi con pazienti e malattie, scopre presto che in quella loro diversità non c’è nulla di anomalo, ma che anzi, lui ne è parte! E insegnerà che a esser diversi non si fa torto a nessuno, e si può scoprire un mondo fantastico che affascinerà anche voi. Benvenuti al circo! Anche se dei mostri! (Tenetevi stretti i vostri bambini)

 

L’AUTRICE

Valentina Palomba nasce a Genova nel 1991. Parrucchiera di professione, amante degli animali e avida lettrice, ha sempre covato la passione della scrittura. Scrive per diletto, per dar forma e carattere a un mondo interiore basato sul genere fantasy che lei ama. Da piccoli racconti tenuti nel cassetto, scopre strada facendo le filastrocche, principalmente per adulti, al cui interno vi è sempre un messaggio di accettazione della diversità e di rispetto verso il mondo.

“Faccio la parrucchiera da 11 anni in un negozio di Rapallo. Non ho l’arroganza di diventare la nuova scrittrice del secolo e neppure di paragonarmi ai nomi importanti, ma solo quella di vedere il frutto delle mie fatiche apprezzato. Non sarà perfetto e spero arriveranno delle critiche costruttive, perché è giusto così, in fondo è il primissimo libro che scrivo.

Sono stata ispirata da diversi fattori, ma probabilmente due in particolare: le storie di persone disabili o diverse che nel circo del passato (e non solo purtroppo) venivano derise per la loro diversità e sfruttati per questo (basti pensare ai tanti gemelli siamesi, ad esempio) e come questo concetto sia ancora attuale nella vita di ogni giorno. Noi vediamo una persona che a nostro avviso ci pare ‘strana’ e senza neanche conoscerla dobbiamo giudicarla.

Non c’è molta differenza fra la crudeltà del circo del passato e ciò che facciamo ogni giorno ed a questo ho voluto associare anche il rispetto per la Terra, che oggi più che mai è in pericolo, proprio a causa nostra. Ho alimentato questo concetto, la fiammella della mia storia, con il mondo fantasy dark che più rappresenta il mio genere e ho pensato che forse scriverlo in rima sarebbe stato più divertente. E così è stato. Rima dopo rima, la storia ha preso vita da sola, come su un grande palcoscenico shakespeariano e lì si è consumata.

I lettori potrebbero voler leggere qualcosa di diverso, qualcosa che magari sentivano da bambini: una filastrocca in rima baciata. Non una canzoncina o una poesia o una lirica, ma un intero romanzo scritto in versi. Una favola per adulti e per bambini, perché, su questo vi rassicuro, non c’è nulla di violento o sanguinolento, non più di Cappuccetto Rosso o di Hansel e Gretel. E forse ai lettori potrebbe far piacere sapere che questa piccola, ma importante storia, ricca di insegnamenti, è stata scritta da una donna comune, non da una saggia letterata”.

 

LINK PER ACQUISTO DEL LIBRO

 

Questo libro è stato selezionato e segnalato da Cloe Marcian

www.cloemarcian.com

articoli – recensioni – interviste – pubblicità libri – editing

 

 

 

 

Ti Potrebbero Interessare anche:

Lascia un Commento