“Un nobile orrore” il romanzo epistolare dalle tinte noir di Rosita Mazzei

di Cloe
Un nobile orrore

 

  • 101 pagine
  • Editore : PubMe (20 luglio 2020)
  • Lingua: : Italiano

 

DICONO DEL LIBRO

 

Il finale ti tiene attaccato fino all’ultima pagina, o meglio missiva

Una volta iniziato sei costretto a finirlo perché non riesci più a staccarti

 

TRAMA

“Un nobile orrore” è un romanzo, o racconto lungo, epistolare dalle tinte noir e di ambientazione storica. Esso è collocato temporalmente tra il 1870 e il 1871 ed è liberamente ispirato alla storia vera di tre serial killers: linglese Jack lo squartatore e gli italiani Antonio Boggia e Vincenzo Verzeni, tutti operativi alla fine dellOttocento.Una giovane donna, Beatrice Ruffolo, tramite missive, racconta la propria vita in un mondo che va avanti sia culturalmente che tecnologicamente, mentre i suoi genitori cercano di convincerla a sposarsi per puro interesse economico.

Tramite le lettere dai vari personaggi veniamo a sapere dei folli delitti commessi in una piccola cittadina italiana, mentre la storia della protagonista si intreccia a fatti agghiaccianti e molto più grandi di lei. La voglia di libertà di Beatrice dovrà fare i conti con una serie di omicidi brutali apparentemente molto distanti dalla sua vicenda personale.

 

LINK PER ACQUISTO DEL LIBRO

 

 

“Un nobile orrore” è stato selezionato e segnalato da Cloe Marcian
www.cloemarcian.com
segnalazioni – recensioni – articoli – interviste – editing – pubblicità libri – supporto autori – marketing

 

 

Ti Potrebbero Interessare anche:

Lascia un Commento