“IL VIAGGIO DI UNO STRANIERO” di Magnus Torque

di Cloe
Magnus Torque

 

“Un mondo di incredibile bellezza, un pericolo inaspettato rischia di annientare la civiltà che vi prospera. Una donna è in grado di affrontare la sfida, ma deve dividersi fra il dovere e l’amore per il microcosmo che ha imparato a conoscere durante una missione segreta. Avrebbe dovuto solo spiare e riferire, ma non vuole abbandonare un popolo che potrebbe essere destinato ad una terribile fine.”

 

 

TRAMA

Nel romanzo si descrive un mondo distopico con varie influenze relative a serie sci-fi o classici della fantascienza. Nello specifico Star Trek di G. Roddenberry e Starship tropper di Heinlein. La storia si svolge su un pianeta dalla tecnologia molto arretrata, paragonabile al medioevo terrestre. Anche la cultura è ovviamente compatibile col periodo. La protagonista è un agente sotto copertura che ha il compito di monitorare i progressi sociali e in generale antropologici della cultura in questione. La missione fa parte di un vasto programma di osservazione scientifica creato da enti governativi terrestri nel momento in cui l’esplorazione del cosmo ha rivelato la presenza di varie civiltà su pianeti con condizioni compatibili con quella della Terra, nei quali, per un assurdo caso del destino e per improbabili condizioni di evoluzione biologica, si sono sviluppate razze vicinissime a quella umana. Verso la fine della sua missione, la protagonista si imbatte in un evento drammatico. Una razza aliena è comparsa sul pianeta che sta osservando e si accorge che la civiltà ivi presente sta per affrontare una gravissima minaccia che potrebbe portarla anche all’estinzione. Durante gli eventi successivi dovrà decidere se e come aiutare coloro che ormai fanno parte, volente e o nolente, della sua vita, scoprendo i primi cenni di un complotto che potrebbe porre fine alla sua carriera e ai suoi giorni.

L’AUTORE

Magnus Torque è lo pseudonimo che ho scelto per pubblicare il mio primo libro, a metà tra Fantascienza e Fantasy. Ho cominciato piuttosto tardi a coltivare questa passione. Ormai sulla soglia dei quaranta, ed è partito tutto da quando ho saputo che sarebbe arrivato mio figlio. Mi ha dato l’impulso necessario per esprimere quello che avevo in testa da molti anni. Ora che ho descritto finalmente le immagini e i pensieri che albergavano in un angolo remoto della mia mente, il mondo ha acquistato un colore diverso, più vivido e coinvolgente.

 

LINK PER ACQUISTO DEL LIBRO

 

 

 

www.cloemarcian.com

recensioni – articoli – interviste – marketing

 

Ti Potrebbero Interessare anche:

Lascia un Commento