“L’alba tossica” è il racconto sulla Terra dei fuochi di Massimiliano C. Esposito

di Cloe
L'alba tossica

L’alba tossica: Virus d’inquietudine e dannazione intellettuale,

dall’Inferno della Terra dei Fuochi all’era pandemica

 

 

DICONO DEL LBRO

Libro denuncia profondo e acuto. Un grido di ribellione contro l’indifferenza in un mondo che sarebbe migliore se migliori fossero gli uomini

Libro molto istruttivo. Da leggere assolutamente per essere più consapevoli di quello che accade nella nostra terra

Bello, scorrevole, riflessioni che fanno riflettere pure il lettore e certe volte pure sorridere con acuta ironia

 

TRAMA

Pensieri istantanei, flashback come scariche di un elettroshock emotivo che conduce al sogno, o all’incubo. Racconti e concetti che si dilatano e contraggono, in un’overdose di esperienze immediate. Espressioni dadaistiche per voltare le spalle all’oscura complessità della realtà, per depredare attenzione dal lettore assuefatto dalle narcotizzazioni di massa. In un turbolento, onirico universo, astratto felliniano d’inquietudini e dannazioni. Intorno a queste nebulose introspettive, la periferia napoletana e casertana postglobale della Terra dei Fuochi.

La scatola nera della modernità, dove sono più evidenti le secrezioni tossiche e disumanizzanti di un sistema iniquo, quasi irreale, al limite della degenerazione antropologica. La terra diventa veleno, il rinnegare l’identità ancestrale dei nostri avi, il fuoco che consuma tutto ciò che il mondo ricco non vuole più, generando morte. Palazzoni dormitorio, piloni stradali, campi rom, discariche, centri commerciali. Emigrazione, omologazione, abbandono sociale.

Spirito di sopravvivenza e spregiudicata creatività endemica. Dentro questi contenitori, che spesso diventano contenuti, contraddizioni isteriche al limite della schizofrenia intellettuale. Il tempo è quello della pandemia, dell’apoteosi del mondo senza confini, del mondialismo senza compromessi. O del suo definitivo tracollo, in un crepuscolare, quanto incerto, cammino dell’umanità verso il Caos preinstallato.

 

LINK DI ACQUISTO SU AMAZON

 

L’AUTORE

Massimiliano Costantino Esposito.

Laurea e master in Criminologia, ha scritto sul “Roma” e “Il Primato Nazionale” on line. Per il blog Il Detonatore, CampaniaNotizie.com, reportage di denuncia pubblicati da Pupia.tv Campania. Attivista della Terra dei Fuochi, anti globalista, anti mondialista, anti capitalista, identitario. Racconta, dalle periferie di Napoli e Caserta, le scatole nere del mondo postglobale, le secrezioni tossiche di un sistema iniquo, totalmente allo sbando. L’alba tossica è la sua prima raccolta in cui pensieri, visioni e fermenti, pieni d’inquietudine e dannazioni, si mescolano a una lotta di denuncia fatta di resistenza urbana e di argine intellettuale all’omologazione desertificante della società dei consumi di massa.

 

“L’alba tossica” è stato segnalato da Cloe Marcian

www.cloemarcian.com

interviste – articoli – recensioni – cdb – promozione libri – pubblicità – marketing

 

 

 

Ti Potrebbero Interessare anche:

Lascia un Commento