“COME UN FARO NELLA NOTTE” i cercatori di felicità nel romanzo di M.Katja Raganato

di Cloe
COME UN FARO NELLA NOTTE

 

Pubblicazione: 2020
Autore: Maria Katja Raganato
Genere: Narrativa

 

Una bellissima storia, una grande emozione da raggiungere a tutti i costi: la FELICITÀ

 

Un romanzo ambientato in una dimora storica di Gallipoli che parla d’amore e di rinascita, sullo sfondo delle tradizioni artigianali, gastronomiche e musicali della terra salentina.

 

Un’antica casa nel centro storico di Gallipoli, nelle cui viuzze si respira l’odore frizzante della salsedine, che si mescola agli intensi aromi della cucina tipica salentina, fa da palcoscenico a diversi personaggi.
Una giovane che, giunta alla soglia del suo trentacinquesimo anno di età, decide di dare una svolta ad un’esistenza piatta, lasciando un lavoro che non la gratifica e trasferendosi in un’altra città.

Un artista di strada claudicante e bellissimo, tanto da sembrare un angelo appena caduto dal cielo, con un passato ingombrante da dimenticare, che dopo un lungo girovagare per l’Italia, ha fatto di un faro abbandonato il proprio rifugio.

Il rampollo di un’importante famiglia di produttori di vini, dotato di grande fascino e idolatrato dalle donne. Un misterioso vecchio, venuto dal Nord, alla ricerca delle proprie radici e di una ragione per vivere.
E poi un pasticcere imbranato, una ragazza impacciata in conflitto con la propria immagine, due anziani coniugi, custodi di una dimora storica e del suo lussureggiante giardino pensile e un vetusto rigattiere, depositario di un’arte ormai perduta: la capacità di riparare vecchi oggetti, rimettendoli a nuovo. Cosa può accomunare un gruppo di persone così eterogeneo?

I protagonisti del libro si potrebbero definire dei cercatori di felicità. Essi si sono “smarriti” e si mettono in cammino, compiendo un viaggio fisico ed interiore, per ritrovare se stessi.
Una storia di rinascita, un romanzo corale, a ritmo di jazz, di pizzica e di brani vintage, in cui le strade di tanti individui si incrociano e si intrecciano tra loro, come fili di un ordito e di una trama misteriosa.
Quest’incontro inciderà sulle loro esistenze, cambiandole profondamente.

 

LINK PER ACQUISTO DEL LIBRO

INTERVISTA ALL’AUTRICE VOCE AI LIBRI

 

L’AUTRICE

Sono Maria Katja Raganato, sono nata e vivo in provincia di Lecce, sono laureata in Economia e commercio con lode presso l’Università di Lecce e mi occupo dell’area contabile e amministrativa di due piccole aziende di famiglia. Sono appassionata di cinema, musica e letteratura e proprio l’interesse che nutro fin da bambina per gli autori classici e contemporanei mi ha condotta a scrivere il mio primo romanzo, ambientato nella terra che amo, il Salento. Adoro leggere! Sono convinta che, parafrasando Daniel Pennac, un buon libro ti salva da tutto, perfino da te stesso, del resto, scrivere, a mio avviso, è “terapeutico”.

 

Maria Katia

Maria Katia

Ai miei amici che mi chiedono come si è fatta strada in me l’idea di scrivere, rispondo loro che è il sistema personalissimo che ho escogitato per “aggiustare” la realtà. In un capitolo del mio romanzo si parla di carillon rotti da riparare… già, il carillon, un oggetto che ricorre dall’inizio alla fine del mio libro e che assume, come il faro del titolo d’altra parte, un valore simbolico che rimanda alla dimensione dell’infanzia, dove tutto era bellezza e stupore e nulla poteva turbare la nostra serenità di bambini. Ecco, è proprio ciò che accade nei romanzi: anche se la situazione da cui si parte non è facile e ci sono dei nodi da sciogliere, tutto si può rimettere a posto. La scrittura di un libro crea una dimensione magica in cui tu diventi regista della vita dei personaggi e puoi restituire il sorriso a chi l’ha perduto o non ne ha mai avuto.

La presunzione che ho, come autrice, è di trasmettere ottimismo a chi legge, di condurre il lettore in una dimensione da favola, nel magnifico scenario che è il Salento e in particolare Gallipoli, in cui è ambientato, con la speranza di lanciare un messaggio di incoraggiamento, in cui si dice: «Quando pensate che la vostra vita sia arrivata ad un punto morto, quando vi sentite avviluppati dalle sabbie mobili della vita, non ripiegatevi su voi stessi, provate a reagire, a muovervi, perché ciascuno deve darsi una seconda opportunità».

 

“COME UN FARO NELLA NOTTE” è stato selezionato e segnalato da Cloe Marcian

www.cloemarcian.com
segnalazioni – recensioni – articoli – interviste – editing – pubblicità libri – supporto autori – marketing

 

 

 

Ti Potrebbero Interessare anche:

Lascia un Commento