Recensione del romanzo “RAGAZZE LONTANE” di Isabella Nicora

Cloe Marcian_lavoro
OGGI LAVORO SODO
Aprile 4, 2020
“PELLEGRINA” di Chiara Rantini
Aprile 5, 2020

cloe marcian

Autrice: Isabella Nicora

“RAGAZZE LONTANE E’ UN VIAGGIO NEL TEMPO, UN BUCO NELLA SERRATURA DAL QUALE SPIARE LE VICENDE DI UN’INTERA GENERAZIONE”      Cloe Marcian

 

Immancabile plaid maculato. Occhiali da vista indispensabili. Cioccolata calda. Bene, ora possiamo dare inizio alle danze.
Comincio subito col dire che Isabella Nicora sa scrivere. Punto. E non c’è bisogno di andare troppo in là con le pagine. Lo si capisce subito, già dalle prime righe del prologo. Ma facciamo un passo ancora più indietro.

Ho scelto di leggere questo libro perché incuriosita da un’intervista fatta all’autrice in occasione della presentazione del suo secondo romanzo. Se non lo avessi saputo lo avrei comunque immaginato. L’esperienza qui, è tangibile.

 

La Nicora, sul finale dell’intervista, afferma “Sono certa che se lo leggerete, alcuni personaggi vi rimarranno nel cuore“. Una sfida audace, non c’è che dire. E a me le sfide sono sempre piaciute.

 

Ebbene. Appena ho iniziato a leggere ‘Ragazze Lontane’ sono stata catapultata, senza alcun trauma, in un piccolo borgo dell’Italia centrale, Villerose. La Nicora mostra immediatamente una grande abilità nel descrivere onomatopeicamente i particolari naturalistici e tipici dei luoghi e quelli caratteriali dei personaggi che affollano il romanzo, già dalle prime pagine. In gran parte la storia abbraccia un arco di tempo che va dagli ultimi anni della seconda guerra mondiale fino ad arrivare ai primi anni del duemila.

 

 

 

Durante questo lasso di tempo ci viene data l’occasione di conoscere a fondo Giovanna e Salvo che, dopo un primo incontro fugace e un bacio che non è solo un bacio, ma ‘un contatto di vita, una fusione di due essenze che si cercano e infine si trovano’, danno inizio a qualcosa di straordinario. Intorno alla loro orbita ruotano tantissimi personaggi che ne arricchiscono la quotidianità.

Figli, cognati, sorelle e compaesani sono una costante nella vita della coppia che si troverà ad affrontare tante sfide, come durante l’occupazione tedesca oppure nell’intraprendere una nuova e sconosciuta vita nella capitale. Ma la tenacia ed i sacrifici daranno loro anche tante soddisfazioni e la possibilità di guardarsi indietro, senza rimpianti.

 

 

 

Una storia ricca di intrecci che viaggia nel tempo e nello spazio, tra piccoli borghi e caotiche città. Vedremo i protagonisti crescere e vivere, conosceremo nuove generazioni e quei legami indissolubili, che solo una famiglia è in grado di generare, ‘quella gioia di ritrovarsi, insieme, di amarsi nonostante le vite separate dal destino. Però mai lontane.” Il lettore non è più solo, ma diventa parte di tutto questo, non ruba la loro intimità, la prende in prestito.
Tra le righe, e per tutto il romanzo, ad un impeccabile italiano, talvolta ricercato, si alterna un simpatico dialetto che non disturba, anzi, rende tutto più reale per quanto frutto dell’immaginazione dell’autrice, e mette il lettore in confidenza con i personaggi, facendolo sentire quasi parte del discorso.

Insomma la Nicora aveva ragione, quella sfida l’ha vinta, anche se non del tutto. Perché a restare nel cuore non sono solo i personaggi, ma anche la sua maniera di scrivere. Assolutamente da leggere e tenere nella vostra collezione di libri.

 

Cloe Marcian

Simona Muzzica

 

LINK PER ACQUISTO DEL LIBRO

 

L’AUTRICE ISABELLA NICORA

Dopo un quarto di vita trascorsa tra le pareti di un ufficio, alcuni anni fa ho deciso di abbandonare. E’ potuta così emergere la parte che più mi contraddistingue, ovvero quella creativa, rimasta per lungo tempo assopita. Una passione accantonata si è rifatta strada e hanno così visto la luce parecchie opere pittoriche. Circa cinque anni fa, complice un evento meraviglioso quale può essere la nascita di un nipotino, la voglia di scrivere ha prevalso sulla pittura.

Tutto è iniziato con delle piccole storie dedicate al piccolo arrivato, per ognuna delle quali ho curato anche le illustrazioni, dove fantasia e fatti reali si sono fusi armoniosamente. In seguito sono nate altre storie per l’infanzia, sempre illustrate, fino ad arrivare a diversi racconti per un pubblico adulto. Da gennaio 2017 “L’Atelier” ha preso la sua strada. Il primo marzo 2018, è finalmente uscito “Il cavallo a dondolo” ediz.Liberodiscrivere. Dopo aver frequentato un biennio di scrittura creativa presso un’ottima scuola della mia città, ho terminato la stesura del nuovo romanzo in uscita a marzo 2020 “Ragazze lontane”.

 

 

 

VIDEO PRESENTAZIONE DELL’AUTRICE

 

LEUCOTECA EDIZIONI COLLANA élite

 

LINK PER L’ACQUISTO DEI LIBRI DI ISABELLA NICORA

 

 

 

 

 

www.cloemarcian.com

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *