Le ONLUS Cavalieri Templari e Croce M.B. consegnano 400kg di alimenti a 60 famiglie

Jimmy Morrone
Recensione del romanzo “Era l’anno dei Mondiali” di Jimmy Morrone
Maggio 11, 2020
Essi vennero
Segnalazione del libro “ESSI VENNERO” di Raffaele Fiorillo
Giugno 10, 2020
Templari

Templari

MILANO – 14 Maggio 2020

 

Prosegue ininterrottamente da mesi, da quando è scattata l’emergenza Covid, l’attività di beneficienza della ONLUS Cavalieri Templari, in stretta collaborazione con l’Associazione Croce Maria bambina, ex 118, la cui attività prevalente, grazie ad apposita Convenzione stipulata con il Servizio Sanitario Nazionale, è il Pronto Soccorso a mezzo autoambulanze. Il servizio è gestito da una Centrale Operativa denominata “Servizio Sanitario Urgenza ed Emergenza 118” con sede presso l’Ospedale Maggiore Niguarda.

I tre esponenti della Confraternita Edellio D’angelo, Gabriele Romagnuolo e Umberto Cappai, hanno raccolto ieri 4 quintali di generi alimentari e in questo momento li stanno consegnando personalmente a circa sessanta famiglie di Milano, in difficoltà per la situazione che ha messo a dura prova l’intero Paese e ancora di più i nuclei meno abbienti. La solidarietà conta già numerosi aiuti concreti. Ricordiamo che i membri della ONLUS si sono recati il 10 aprile scorso presso le abitazioni di alcune famiglie in via Carlo Forlanini, Via Illirico, Via Canaletto (leggi articolo).

 

 

 

In questo momento di gravissima difficoltà del nostro Paese, la Confraternita Cavalieri Templari di Milano, sempre presente nelle varie calamità che ci hanno colpito, anche in questa triste occasione vuol fornire un valido contributo per dare un aiuto a tutti.

 

Tutte le risorse reperite, nella loro più assoluta totalità, vengono devolute; l’opera dei Cavalieri, dei Novizi e dei Serventi è assolutamente e completamente improntata al volontariato a titolo gratuito.

 

 

I prodotti raccolti sono di alta qualità nel rispetto di una corretta nutrizione perché non potersi permettere di mangiare non deve significare accontentarsi e sfamarsi male; in virtù di questo sono arrivati alimenti biologici partendo dalla pasta e dal pane, fino a verdure di orto e frutta fresca, gelati e via dicendo, come illustrato nel video qui di seguito

 

 

Questi prodotti sono depositati nella Basilica di Ss. Nereo e Achilleo (anche sede dell’associazione dei Templari), una delle più grandi di Milano e quindi con maggiore percentuale di fedeli (e non) che vanno letteralmente a bussare alla porta della struttura presidiata dal Parroco don Gianluigi Panzeri, sempre in prima linea ad occuparsi delle condizioni dei più disagiati. Nessuno deve ‘restare indietro’ e l‘operato dei Cavalieri Templari in questo momento è prezioso per quella fetta, ahimè larga, di persone che hanno bisogno di aiuti immediati, senza passare per le lunghe attese di buoni spesa e decreti poiché, dal nostro comodo divano di casa, spesso non immaginiamo che c’è anche chi in questo momento non ha nemmeno la forza e la lucidità di compilare una domanda.

 

Cloe Marcian

 

www.cloemarcian.com

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *