“GIUSTO O SBAGLIATO CHE SIA, QUESTO E’ IL MIO PAESE” di Cloe Marcian

Marzo 16, 2020
cloe marcian
FIGA DI LEGNO
Marzo 16, 2020
cloe marcian
RITRATTO DI FAMIGLIA
Marzo 17, 2020

 

“L’uomo grida dovunque la sorte d’una patria”, diceva Salvatore Quasimodo. E noi italiani lo stiamo facendo. Anche da un balcone, talvolta esagerando, il più delle volte stonando. Ma poco importa, la paura e l’incertezza di questa situazione c’è chi le alleggerisce così, in quella mezz’ora nella quale non si è attaccati alla tv per sentire le ultime notizie. E tu, ‘dall’alto’ del tuo ‘avete rotto i cojoni’ o della tua connessione ADSL veloce con la quale ti immergi in teorie complottiste, non puoi sapere se il canto sia l’unico linguaggio che conoscono in questo momento quelle massaie che si affacciano alle 18 per far sorridere i loro bambini o per allontanare il timore di domani. Padelle, trombette, fuochi d’artificio come fosse Capodanno, no, come fosse solo un giorno in più che ci racconta che il collasso sanitario ancora non è stato annunciato. Siamo tanti, siamo diversi: qualcuno si chiude in un rispettoso silenzio, qualcuno si apre in un rispettoso grido all’unisono di Fratelli d’Italia. Perché si, a quanto pare di Italia si tratta. E i piani da poter adottare per far fronte a questa epidemia, sostanzialmente sono due. Solo due:

La prima linea governativa come nel caso della Germania, Francia, Inghilterra, prevede il non contrasto di contagi ma ci si affida alle normali cure dei malati infettati mentre l’economia va avanti. Il male minore insomma. I più deboli sono il male minore.

La seconda linea invece è volta a contrastare il contagio contenendolo il più possibile con provvedimenti di isolamento della popolazione come nel caso di Cina, Sudcorea, e Italia appunto, fermando l’economia. Il male minore, insomma. I soldi sono il male minore.

E’ chiaro che il modello adottato riflette molto la cultura e la storia di una Nazione.

La prima linea governativa sceglie di sacrificare una parte del proprio popolo. Questa dipende molto dalle capacità di risposta del servizio sanitario, in particolare dal numero di posti utili nella terapia intensiva.
E’ ormai certo che il Coronavirus ha la caratteristica di un’alta contagiosità ma di una contenuta percentuale di mortalità, sia che si deceda ‘di’ o ‘col’ Virus. Il numero alto riguarda quindi gli infettati che hanno bisogno tempestivo di cure nei reparti di terapia intensiva. Ma nessun Paese è davvero in grado di assicurare posti nei reparti specializzati a tutti. Molti quindi, sono condannati a morte in partenza. Ma chi sono queste persone?
Di certo non sono utili a mandare avanti l’economia poiché pensionati, già debilitati da altre patologie. Anzi, la rallentano. E chi adotterà questo modello sarà più forte di quelli che seguiranno il secondo. Pesce grande mangerà pesce piccolo a livello economico politico e bla.

La seconda linea governativa, invece, prevede un sacrificio enorme e perdita di una buona parte della libertà personale con misure molto restrittive. E poi, non ultimo, un danno economico di grande levatura.

E no, non ce li vogliamo levare dal cazzo noi i più anziani e i malati terminali e quelli con le difese immunitarie basse. Vogliamo ancora fare il Natale riuniti tutti a tavola. Non ci sarà niente su quella tavola stai pensando, perché c’è chi non ha più un lavoro o non arriverà a fine mese per i danni di questi giorni infiniti. E’ probabile, e ci auguriamo ci dia il giusto sostegno economico adesso, ma l’Italia ha scelto di non dover fare la conta tra uno o l’altro di fronte ad una sala di terapia intensiva.

E’ un Paese imperfetto, a volte ridicolo, del mandolino e del trallallà, ma io sono orgogliosa di farne parte.
E prim’ancora sono orgogliosa non di essere italiana, ma di essere umana.

E se questo non basta, guarda gli occhi dei più deboli vicino a te, ti passerà anche la rabbia.

Cloe Marcian

5 Comments

  1. Chris ha detto:

    Buon pezzo…cerchiamo di farlo girare su tw…..centurione84😘

  2. Kristen ha detto:

    Hi, I do think this is a great site. I stumbledupon it 😉 I am going
    to return yet again since i have saved as a favorite it.

    Money and freedom is the greatest way to change, may you be
    rich and continue to guide others. I will immediately grasp your rss feed
    as I can’t find your email subscription link or newsletter service.
    Do you have any? Please let me know in order that I may subscribe.
    Thanks. I’ve been surfing online more than 3 hours today, yet I never found any interesting article like yours.

    It’s pretty worth enough for me. Personally, if all website owners and bloggers made good content as you did, the web will
    be a lot more useful than ever before. http://apple.com

  3. Justin ha detto:

    Long time supporter, and thought I’d drop a comment.

    Your wordpress site is very sleek – hope you don’t mind me asking what theme you’re
    using? (and don’t mind if I steal it? :P)

    I just launched my site –also built in wordpress like yours– but the theme
    slows (!) the site down quite a bit.

    In case you have a minute, you can find it by searching for “royal cbd” on Google (would appreciate any feedback) – it’s still in the works.

    Keep up the good work– and hope you all take care of
    yourself during the coronavirus scare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *